Tu sei qui

Piano di Miglioramento

Argomenti (tag): 

Dall'anno scolastico 2014/15 le scuole sono valutate all'interno del Sistema Nazionale di Valutazione (SNV). Le regole di riferimento sono contenute nel DPR n. 80/2013, nella Direttiva n. 11/2014 e nella CM n. 47/2014. Quattro sono le azioni previste per le scuole: l'autovalutazione tramite l'elaborazione interna del Rapporto di Autovalutazione (RAV dell'IC Luigi Chiesa), la Valutazione esterna ad opera dei Nuclei di valutazione esterna che visiteranno tutte le scuole nell'arco del triennio, il Piano di Miglioramento (PdM) che le scuole stenderanno sulla base dei risultati ottenuti nel RAV e degli obiettivi di miglioramento attesi ed infine la Rendicontazione Sociale che non è altro che rendere conto ad alunni e le loro famiglie, enti locali ed altri portatori di interesse i risultati ottenuti con le risorse a disposizione.

Presupposto e cornice dell'azione del miglioramento è il Piano Triennale dell'Offerta Formativa (PTOF) che contiene le scelte fondamentali dell'Istituto e prevede il seguente Obiettivo del Miglioramento:
"costruire progressivamente una solida identità d’Istituto basata su un insegnamento coerente al “nuovo scenario” ed aggiornato nelle pratiche didattiche, volto a formare le competenze chiave e di cittadinanza dei futuri cittadini. La realizzazione di un curricolo verticale in cui le competenze chiave e di cittadinanza siano al centro della formazione della persona e l’attualizzazione degli ambienti di apprendimento sono i nostri obiettivi."

Di conseguenza il Piano di Miglioramento che l'istituto si è dato per i prossimi anni (Delibera Collegio Docenti del 30.06.2016) prevede le seguenti Priorità e i relativi Traguardi:

ESITO DI RIFERIMENTO PRIORITA' TRAGUARDI
Risultati nelle prove standardizzate nazionali Migliorare le competenze i italiano e matematica degli alunni appartenenti ai livelli bassi nelle rilevazioni INVALSI Diminuire la percentuale degli alunni delle classi 5e primaria e 3e sec. 1° appartenenti ai livelli 1 e 2 delle rilevazioni INVALSI
Competenze chiave e di cittadinanza Migliorare il rispetto delle regole condivise Migliorare il voto di comportamento anche relativamente alla competenza del collaborare e del rispetto delle regole
" Incentivare la collaborazione con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità. Diminuire il numero di studenti che ottengono 5, 6, 7 e 8 nel voto comportamento
" Prendersi maggiormente cura di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita Aumentare per ogni studente il livello della competenza sociale del collaborare come si evince dalla scheda di valutazione alla voce comportamento
" Porre maggiore attenzione per le funzioni pubbliche alle quali si partecipa(uscite didattiche, partecipazione ad iniziative pubbliche, ecc.) Aumentare per ogni studente il livello della competenza sociale del rispetto delle regole (es:diminuire il numero di richiami formali, evidenziati sul Registro Elettronico)

e i seguenti Obiettivi di Processo:

AREA DI RIFERIMENTO DEL PROCESSO DESCRIZIONE DELL'OBIETTIVO DI PROCESSO
Curricolo, progettazione e valutazione

a. Partendo dal dato INVALSI individuare le competenze da migliorare e gli ambiti disciplinari coinvolti in questo processo.

b. Predisporre attività anche trasversali alle discipline finalizzate al miglioramento delle competenze richieste.

c. Definire indicatori di valutazione, griglie di osservazione e rubriche di valutazione del livello di raggiungimento di alcune competenze.

d. Consolidare l'utilizzo degli strumenti tipici della valutazione per competenze.

Ambiente di apprendimento

e. Sperimentare metodologie didattiche, modalità operative, strumenti didattici per realizzare nel concreto della classe le competenze individuate

f. Attivare percorsi di formazione ad hoc per la didattica collaborativa, laboratoriale e innovativa

g. Predisporre attività per il potenziamento delle competenze

h. Predisposizione di spazi fisici e virtuali di apprendimento favorevoli ad all'utilizzo della didattica per competenze

 

Le AZIONI PER IL MIGLIORAMENTO FATTE E PROGRAMMATE:

AZIONE Obiettivo di Processo 15/16 16/17 17/18 18/19
ATTIVAZIONE DEI DIPARTIMENTI DISCIPLINARI Curricolo, progettazione e valutazione X X X X
FORMAZIONE DOCENTI SUL CURRICOLO VERTICALE E LA PROGETTAZIONE E LA DIDATTICA PER COMPETENZE Curricolo, progettazione e valutazione X      
ELABORAZIONE DEL CURRICOLO VERTICALE (tab. 1 - 2 - 3) Curricolo, progettazione e valutazione X X    
PREDISPOSIZIONE, ATTUAZIONE DEI COMPITI DI REALTA' Curricolo, progettazione e valutazione X X X X
PREDISPOSIZIONE E UTILIZZO DI STRUMENTI PER LA VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO Curricolo, progettazione e valutazione X X X X
POTENZIAMENTO DEL CURRICOLO DI LINGUA STRANIERA (Inglese e Francese) Curricolo, progettazione e valutazione - Ambiente di apprendimento X X X X
RIFLESSIONE/FORMAZIONE/AUTOFORMAZIONE SUI RISULTATI PROVE INVALSI Curricolo, progettazione e valutazione X X X X
GLI AMBIENTI DI APPRENDIMENTO: riflessione e attuazione Ambiente di apprendimento   X X X
FORMAZIONE DOCENTI SULLE METODOLOGIE ATTIVE, COLLABORATIVE, INNOVATIVE Ambiente di apprendimento   X X  
OPEN MAKE: la comunità  Ambiente di apprendimento   X X  
LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE: approfondimento       X X
RESPONSABILITA' E CURA DEGLI SPAZI DELLA MIA SCUOLA     X X X
           

X: indica gli anni scolastici coinvolti

Progetti Speciali per il Miglioramento (D.P. n. 937 del 15.09.2015):
- L'APPRENDIMENTO IN LABORATORIO: - IMPLEMENTAZIONE CONDIVISA DI SPAZI LABORATORIALI

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.